Logo_testata_ReMusic
Italiano

Diffusori Sigma Acoustics
Orchestra 2.5

22.09.2015..

Sigma Acoustics e Aldo Zaninello, rispettivamente azienda e manager della stessa, sono entrati ormai a far parte a pieno titolo della storia dell’High End italiana. Da più di vent’anni, infatti, i vari modelli dei diffusori Sigma Acoustics suscitano interesse e curiosità da parte degli appassionati audiofili non solo nazionali, ciò dovuto alla notorietà che questo brand italiano si è conquistato in gran parte del mondo, soprattutto in oriente, grazie alla qualità dei materiali, al bel suono che questi diffusori esprimono e all’ingombrante simpatia del progettista e imprenditore veneto.

 

L’occasione è stata la presentazione della nuova linea denominata semplicemente Orchestra. I modelli sono cinque dedicati principalmente alle varie dimensioni delle sale di ascolto e basati sul tweeter AMT. Le 2.0 sono un due vie per piccoli ambienti, le 2.1 sono un tre vie per ambienti medio piccoli, le 2.2 un tre vie con woofer da ventidue centimetri e midrange Accuton in ceramica per ambienti medi, le 2.3 con woofer da ventisei centimetri e midrange Nanotech o ceramico per ambienti medio grandi, le 2.5 con doppio woofer da trenta centimetri, midrange da diciotto in carbon fiber custom made e tweeter AMT per ambienti e impianti di dimensioni importanti. Inutile dire che i collegamenti interni sono assicurati con i preziosi e costosi cavi White Gold, celebre azienda distribuita dalla stessa Extreme Audio.

Sono proprio le Orchestra 2.5 le protagoniste di questa breve sessione di ascolto e presentazione e più precisamente il primo modello definitivo che ho avuto modo di ascoltare in esclusiva prima della partenza per Singapore assieme a Mr. Rick Ong, rivenditore Sigma Acoustics locale, che ho avuto modo di conoscere perché in visita in Italia presso la sede dell’azienda veneta.

Le Orchestra 2.5 sono un tre vie da pavimento con doppio woofer in carta e polimeri accordato reflex in doppia camera dedicata, midrange in nanocarbon costruito su specifiche per Sigma Acoustics accordato anch’esso reflex in camera dedicata e tweeter AMT, Heil Air Motion Transformer, in aria sorretto da una struttura armonica in legno che, grazie al particolare disegno aerodinamico e ai risuonatori in ottone, riesce a annullare qualsiasi risonanza e accordare l’emissione anteriore con quella posteriore.

Come dicevo, durante la visita ho effettuato una breve sessione di ascolto. Breve ma esaustiva, tanto da convincermi della grande qualità delle Orchestra 2.5 Sigma Acoustics.

Le dimensioni delle 2.5 sono davvero importanti e ammetto che la vista del doppio woofer da trenta centimetri e del tweeter AMT mi hanno fatto fortemente dubitare circa il corretto allineamento della risposta in fase temporale. Niente di tutto questo. Il suono generale espresso non lascia adito a perplessità o sospetti, si tratta di un suono omogeneo e allineato, con basse frequenze veloci quanto le alte e le medie frequenze, col risultato di un grande equilibrio nell’emissione temporale.

Ho utilizzato il dischetto test che ReMusic ha portato al Munich High End 2015 per mettere alla prova i sistemi presentati. Durante il primo brano si ha la netta sensazione di una corretta riproposizione della scena acustica. Lo xiloaerofono disegna un suono circolare con una eccellente tridimensionalità dell’immagine. Le medie frequenze sono fresche e veloci, le percussioni del secondo brano provano del grande controllo dinamico delle 2.5 che addomesticano facilmente tutte le frequenze emesse. Le voci femminili del quinto e sesto brano, nonché dei brani dieci e undici, sono concrete e naturali, timbricamente correttissime, il suono è, nello stesso tempo, liquido e dettagliato, riesce ad emozionare ed avvicinare moltissimo chi ascolta all’evento registrato con un bell’effetto di plasticità dei soggetti strumentali.

Il Fender Rhodes del settimo brano mi sembra suonare e vibrare nella sala, ma anche la batteria con i suoi velocissimi picchi dinamici, ma anche la voce, caspita! Ma sono davanti a me che cantano e suonano con un incredibile senso materico e di rotondità.

Il brano diciassette è musica rock e le 2.5 dimostrano quanta potenza e dinamica sono in grado di esprimere. La dinamica viene riproposta su tutto il range di frequenze ed è la prima volta che ho la sensazione della pressione sonora non solo delle basse che, se vogliamo, è il minimo che ci si possa aspettare e pretendere, ma anche delle medie frequenze che sento ugualmente abbattersi nella pancia al pari delle basse.

Non poteva mancare un brano di musica classica. Non per niente questi diffusori si chiamano Orchestra. La scena è molto alta, con piani sonori ben disegnati in senso verticale e orizzontale. Inoltre dettaglio e profondità contribuiscono ad avvalorare l’eccellente qualità di questi importanti diffusori della Sigma Acoustics. Mi viene da pensare che queste Orchestra 2.5 siano degli enormi monitor estremamente rivelatori, con tutti i pregi dei monitor, dettaglio, timbrica, presenza etc., ma senza i relativi difetti, mancanza di basse frequenze, scarsa dinamica e inesistente pressione sonora!

Le Orchestra 2.5 sono anche diffusori esteticamente molto belli e curati, senza ricorrere ad eccessi nel voler affascinare con look estremi. Il delicato equilibrio dell’uso del legno e del nero lucido alleggerisce la linea e crea un perfetto compromesso tra le necessità tecniche e il bisogno di stile, grazia ed eleganza del disegno, riuscendo così ad essere veri e propri mobili ben suonanti.

Che altro dire? L’unico neo delle 2.5 è che sono davvero poco trasportabili, dovrò accontentarmi di provare nella mia sala d’ascolto i modelli minori che mi sono già stati promessi da Aldo Zaninello. Se ne parlerà ancora delle Orchestra.

 

 

Caratteristiche dichiarate dal produttore

Tipo: tre vie bass reflex

Tweeter: Trasformer Heil Air Motion

Midrange: da 18cm con cono in nanocarbon fiber

Woofer: 2 da 30cm in carta e polimeri con large voice coil da 80mm

Peso: 110kg l’una

Dimensioni: 400x1460x700mm (LxAxP)

Frequenza di taglio: 150-1900Hz

Risposta in frequenza: 20-30.000Hz

Sensibilità: 93,5dB a 2,83V/m

Crossover: 6dB/ottava

Amplificatori consigliati: 40-500watt per canale

Potenza nominale di picco: 500watt

Impedenza nominale minima: 6ohm

 

Distributore ufficiale Italia: al sito Extreme Audio

Prezzo di listino Italia alla data della recensione: 55.000,00 euro la coppia

Sistema utilizzato: all’impianto di Roberto “The Rock” Rocchi

L’inconfondibile Aldo Zaninello, la Signora Ong, Silvia e Mister Ong.
L’inconfondibile Aldo Zaninello, la Signora Ong, Silvia e Mister Ong.
Mister Rick Ong e Signora con la preziosa Silvia De Monte.
Mister Rick Ong e Signora con la preziosa Silvia De Monte.
Il front end utilizzato per la prova di ascolto.
Il front end utilizzato per la prova di ascolto.
La particolare struttura in legno che sorregge il tweeter AMT. Si possono notare le aste armoniche in ottone risuonante per il controllo delle risonanze.
La particolare struttura in legno che sorregge il tweeter AMT. Si possono notare le aste armoniche in ottone risuonante per il controllo delle risonanze.
La particolare struttura in legno che sorregge il tweeter AMT. Si possono notare le aste armoniche in ottone risuonante per il controllo delle risonanze.
La particolare struttura in legno che sorregge il tweeter AMT. Si possono notare le aste armoniche in ottone risuonante per il controllo delle risonanze.
Il cabinet della Orchestra 2.5 è in legno naturale rifinito con lacca lucida.
Il cabinet della Orchestra 2.5 è in legno naturale rifinito con lacca lucida.
Il tweeter AMT e il midrange da 18 cm in nanocarbon.
Il tweeter AMT e il midrange da 18 cm in nanocarbon.
Particolare delle correzioni aerodinamiche della struttura che sorregge il tweeter AMT.
Particolare delle correzioni aerodinamiche della struttura che sorregge il tweeter AMT.
Il condotto reflex posteriore per uno dei due woofer.
Il condotto reflex posteriore per uno dei due woofer.
Il condotto reflex per il woofer superiore.
Il condotto reflex per il woofer superiore.
Le Orchestra 2.5 permettono il tri-wiring.
Le Orchestra 2.5 permettono il tri-wiring.
Il midrange in nanocarbon è costruito custom.
Il midrange in nanocarbon è costruito custom.
Un particolare dei preziosi cavi di collegamento della White Gold.
Un particolare dei preziosi cavi di collegamento della White Gold.
Dettaglio del tweeter AMT.
Dettaglio del tweeter AMT.
Dettaglio del tweeter AMT.
Dettaglio del tweeter AMT.
Dettaglio del tweeter AMT.
Dettaglio del tweeter AMT.
Esploso del tweeter AMT.
Esploso del tweeter AMT.
La struttura in legno che sorregge il tweeter AMT e le aste armoniche in ottone risuonante per il controllo delle risonanze, prevede anche un'appendice aerodinamica posizionata dietro al tweeter<br />che impedisce la formazione di onde stazionarie e riflessioni indesiderate.
La struttura in legno che sorregge il tweeter AMT e le aste armoniche in ottone risuonante per il controllo delle risonanze, prevede anche un'appendice aerodinamica posizionata dietro al tweeter
che impedisce la formazione di onde stazionarie e riflessioni indesiderate.
Dettaglio dei particolari intagli sul lato superiore dei diffusori che servono per migliorare l’accordo della camera acustica risonante dedicata al midrange.
Dettaglio dei particolari intagli sul lato superiore dei diffusori che servono per migliorare l’accordo della camera acustica risonante dedicata al midrange.
Dettaglio dei particolari intagli sul lato superiore dei diffusori che servono per migliorare l’accordo della camera acustica risonante dedicata al midrange.
Dettaglio dei particolari intagli sul lato superiore dei diffusori che servono per migliorare l’accordo della camera acustica risonante dedicata al midrange.

Torna su

Pubblicità

Banner Extreme Audio
Omega Audio Concepts banner
KingSound banner
Vermöuth Audio banner

Is this article available only in such a language?

Subscribe to our newsletter to receive more articles in your language!

 

Questo articolo esiste solo in questa lingua?

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli articoli nella tua lingua!

 

 

 

Email:
Lingua:

Pubblicità

HighResAudio banner
Dream Streaming banner