Logo_testata_ReMusic
Italiano

Il metodo di prova dei cavi su ReMusic

24.02.2014..

Abbiamo iniziato quest'avventura di ReMusic con poche idee chiare in testa, ma una di queste era che non avremmo effettuato prove sui cavi di collegamento. Come tutte le idee chiare, anche questa con il tempo si è andata annebbiando, sostituita però dalla convinzione di dover dare una sterzata definitiva alla conduzione di queste tanto vituperate e chiacchierate prove dei cavi di collegamento.


In effetti, siamo del parere che tutti i cavi di collegamento siano in pratica dei veri e propri componenti elettrici passivi che però si comportano in modo attivo nel sistema audio nel quale vengono inseriti. Nessuno può negare che, a qualsiasi tipologia di cavo di collegamento e quindi a qualsiasi conduttore elettrico, si possano attribuire dei valori elettrici relativi a Resistenza, Capacità e Induttanza considerando anche che, nel caso della corrente alternata, la somma di capacità e induttanza da luogo all'Impedenza. Tali valori, dichiarati o meno dalla casa costruttrice, influiscono elettricamente sulle performance delle apparecchiature collegate. Il risultato è che, con ogni probabilità, il medesimo cavo di collegamento potrebbe offrire un risultato sonoro diverso a seconda delle caratteristiche elettriche delle apparecchiature collegate. Un esempio banale, ma esaustivo, potrebbe essere il calcolo dei valori capacitivi dei cavi che collegano testine MM con i pre phono, necessario per il corretto collegamento elettrico e per il conseguente buon risultato sonoro delle sorgenti analogiche. In questo caso, il cavo "buono" è quello che possiede le esatte caratteristiche elettriche e, non per questo, deve essere considerato il cavo migliore del mondo!


Ne deriva un pensiero, condivisibile o no, che ci porta a sostenere la ragionevole relatività del giudizio sulla qualità di un determinato cavo, giudizio espresso dal singolo recensore che ha effettuato la prova del cavo in questione. Badate bene che non ho parlato di errata valutazione, ma di ragionevole relatività della valutazione, in quanto il cavo di collegamento ha sicuramente ottenuto quel determinato risultato riportato dal recensore che lo ha inserito nel proprio, specifico sistema audio.


A questo punto, noi di ReMusic ci siamo sentiti di intraprendere un percorso senza ombra di dubbio difficile e coraggioso, ma che certamente sarà in grado di esprimere e di divulgare un giudizio complessivo o, ancora meglio, diversi giudizi complessivi in base ai diversi sistemi utilizzati dai nostri collaboratori.


Infatti, abbiamo deciso di adottare un metodo di prova dei cavi di collegamento piuttosto originale e, ahimè, anche piuttosto impegnativo e prolungato nel tempo. Questo metodo prevede che il cavo, o meglio, l'intera linea di cavi messi a disposizione dall'azienda produttrice, sia provata da tutti i nostri collaboratori, ognuno dei quali esprimerà il proprio giudizio sul risultato sonoro. In questo modo, i lettori di ReMusic avranno a disposizione un ampio ventaglio di giudizi sonoro/qualitativi basati essenzialmente sui diversi sistemi audio in possesso ai nostri collaboratori.


Questo metodo di condurre il test non ha la pretesa di essere esaustivo, del resto lo sappiamo tutti che il mondo dell'hifi è decisamente il mondo della "coperta corta", ha però la caratteristica di essere di gran lunga più completo rispetto alla singola prova condotta dal singolo redattore.


Siamo certi che in questo modo raggiungeremo un triplice risultato:

  • aver sicuramente espresso un giudizio più complessivo
  • aver offerto al lettore un servizio migliore
  • aver fatto una migliore opera di divulgazione.

Cominceremo con i cavi White Gold, ma desidero anticipare che un numero di aziende superiore alla mia personale aspettativa ha aderito a questo metodo di approccio alla prova dei cavi di collegamento.

Torna su

Pubblicità

Omega Audio Concepts banner
Banner Extreme Audio
DiDiT banner

Is this article available only in such a language?

Subscribe to our newsletter to receive more articles in your language!

 

Questo articolo esiste solo in questa lingua?

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli articoli nella tua lingua!

 

 

 

Email:
Lingua:

Pubblicità

HighResAudio banner
Dream Streaming banner