Banner Il Tempio Esoterico
Logo_testata_ReMusic
Italiano

JRiver Media Center
Prima parte: il setup

25.02.2013..

JRiver Media Center 17: dopo il setup...

Che PC, Mac, Win o Linux stiano diventando parte integrante della abitazioni della maggior parte delle persone, è una realtà. Che si tratti di desktop, notebook, netbook o tablet, quasi tutti almeno per sommi capi sono la materializzazione o la discendenza della cara vecchia macchina di von Neumann.

 

Nel mondo della riproduzione audio, se fino qualche anno fa si intendeva la musica liquida come roba da pischelli smanettoni che scaricavano MP3 di pessima qualità a cariolate di Gbyte ora si iniziano ad avere a disposizione degli audiofili discrete quantità di file ad alta definizione. La fruizione dei file ad alta definizione da parte delle nostre novelle macchine di von Neumann è demandata a specifici programmi.

 

Molte riviste del settore, cartacee e online, hanno già analizzato il tema, confrontando formati, frequenze di campionament, profondità della parola, programmi e addirittura spingendosi a stendere delle vere e proprio mini guide su come scaricare ed effettuare il setup base di questi programmi, per ottenere il miglior rendimento nell’interfacciamento PC/DAC.

 

Bene. E poi?

 

Poi abbiamo spesso audiofili poco avvezzi all’utilizzo approfondito di PC in apparente stato confusionale con magari molti programmi installati, altrettanti file scaricati, ma quasi tutti con grossi problemi di interfacciamento: mi riferisco all’interfacciamento che sta "a monte" della tastiera.

 

Questo articolo vuole essere una specie di Addendum, di Capitolo II a tanti finora circolati e che permetta all’utente di capire effettivamente le potenzialità di uno dei tanti programmi in questione per aiutarvi nella gestione dei vostri file Audio HD.

Ho scelto di partire da JRiver Media Center perché a mio avviso è uno tra i migliori programmi in circolazione per piattaforme Windows che permette non soltanto una riproduzione audiofila dei brani ma anche una completa e accurata gestione della basi di dati che questi compongono.

 

Contrariamente però a quello che di solito si legge sulle riviste, invece di scrivere delle potenzialità del programma mi sono dedicato a mostrarvele con una mini guida di modo che chiunque – spero – possa provare e giudicare da sé le principali funzionalità del programma, quelle che fanno la differenza con gli altri.

 

N.B. Non ho alcun rapporto con la JRiver, se non quello che mi vede come cliente da circa nove anni. Lo adoro perché mi permette di colmare anche nel privato turbe da deformazione professionale che purtroppo mi trascino dietro da un bel po’...

 

 

NOTA BENE

Prima di sperimentare una qualsiasi delle funzionalità sotto esplicitate si consiglia di copiare l’archivio su cui opererete su altro disco di backup, meglio se esterno e fisicamente rimovibile dal PC in utilizzo.

 

ISTRUZIONI

Effettuare un refresh o reload di questa pagina. La prima immagine nella gallery riporterà così la videata di lancio dell'attuale versione JRiver. Cliccando sul cursore destro della gallerry o direttamente sulle miniature delle immagini si passerà da un'istruzione all'altra. Buono studio...

Torna su

Pubblicità

KingSound banner
Omega Audio Concepts banner
DiDiT banner
Banner Extreme Audio

Is this article available only in such a language?

Subscribe to our newsletter to receive more articles in your language!

 

 

 

Email:
Lingua:

Pubblicità

HighResAudio banner
Dream Streaming banner