Banner Il Tempio Esoterico
Logo_testata_ReMusic
Italiano

tip35 | Perché spesso i subwoofer suonano male e come comportarsi al riguardo

Subwoofer e basse frequenze in un sistema stereofonico
29.11.2011..

All'articolo di presentazione di questa iniziativa

All'indice completo di Get Better Sound

 

Tecnicamente, un subwoofer dovrebbe trovarsi davanti ai vostri diffusori principali per il migliore allineamento temporale, ma accade raramente: dipende dalle limitazioni fisiche per quanto riguarda lo spazio disponibile e molto spesso è dovuto anche al fatto che un subwoofer piazzato davanti potrebbe non avere un basso sufficientemente profondo.
Così molto spesso i sub sono posti dietro i diffusori principali e in alcuni casi ancora più lontano, persino negli angoli dietro agli stessi.
Supponendo che i subwoofer siano posizionati in questa maniera e cioè dietro ai diffusori principali, perché in questo modo fanno suonare il basso al meglio (ne parleremo tra poco), il loro ritardo temporale introdurrà sempre una mancanza di coesione e di messa a fuoco nel suono. Un modo per attenuare questo problema è attraverso la scelta della polarità e della frequenza di taglio, cioè il punto di incrocio del crossover.

Per prima cosa guardiamo ai punti di incrocio. Benché una frequenza di incrocio più alta porti ad una transizione più omogenea, un argomento a favore degli incroci a frequenze più basse è lo sforzo minore richiesto dal sub ed anche il fatto che le lunghezze d'onda più lunghe rendono le distorsioni tempo/fase meno evidenti.
Per esempio, ad una frequenza di taglio del crossover di 150 Hz, corrisponde una lunghezza d'onda di poco più di 2 m. Ad una mezza lunghezza d'onda alla stessa frequenza, corrisponde una lunghezza di soli 110 cm e quindi una cancellazione di fase. A 50 Hz, invece, la lunghezza d'onda è di quasi 7 m, con una mezza lunghezza d'onda, dove c'è la cancellazione di fase, di 3,30 m.
Più lunga è l'onda alla frequenza di incrocio scelta, minore sarà la cancellazione che andrete probabilmente ad incontrare. C'è però un prezzo da pagare (non ce n'è sempre qualcuno?) quando usate delle frequenze di incrocio particolarmente basse. Vedere suggerimento 37.
Una volta che siete riusciti ad ottenere la transizione quanto più fluida possibile dai sub ai diffusori principali, c'è un altro test da eseguire: verificare se c'è una parziale cancellazione di fase in tutta la zona di incrocio del crossover. Fate di nuovo suonare il brano a voi ben noto che avete usato prima, poi invertite la polarità (qualche volta erroneamente chiamata fase), su entrambi i diffusori o su entrambi i sub, quale dei due risulti più facile per questo test. Suonate di nuovo la stessa registrazione vocale. Lo schema di connessione che produce la voce più piena, più tangibile, che sia voce o che sia strumento, è la polarità corretta. Se questa nuova situazione avesse la polarità invertita rispetto a quella che avete impiegato quando avete messo a punto il sub in precedenza, dovreste rimetterlo a punto (piccoli aggiustamenti di livello del sub con il vostro brano di riferimento) ora che si trova nella posizione di polarità corretta.

Torna su

Pubblicità

Banner Extreme Audio
DiDiT banner
Vermöuth Audio banner

Is this article available only in such a language?

Subscribe to our newsletter to receive more articles in your language!

 

 

 

Email:
Lingua:

Pubblicità

Dream Streaming banner
HighResAudio banner